Crea sito

Articoli Recenti

Ricorrenze

In ricordo di Ezio Pascutti

di Crampi Sportivi

pascutti

Ci ha lasciato Ezio Pascutti, Campione d’Italia col Bologna Fc 1909 e terzo cannoniere di sempre della società rossoblu.

Un uomo che a lungo fu ricordato per il motivo sbagliato. Siamo nel 1963 e l’Italia gioca contro l’Unione Sovietica. Il terzino che marca Pascutti entra spesso duro – è l’unico modo per fermarlo – e al 23’ Ezio reagisce male. Espulsione e sogno europeo svanito. Da Mosca torna con l’etichetta di attaccabrighe. Ma Pascutti non era affatto un violento ed anzi, non colpì mai con un pugno Dubinsky, il sopracitato terzino.

Ma siamo negli anni ‘60 appunto e le immagini sono merce rara, così come le controprove immediate. Era un’ottima ala, in grado di superare con facilità l’uomo nell’uno contro uno, leader vero e bandiera legata a doppio filo con la maglia del Bologna, con la quale ha convissuto per 15 anni, giocando 300 partite quasi e segnando più di 130 gol, in un Bologna magnifico campione d’Italia con Janich e Tumburus, con Bulgarelli e Nielsen, con Haller e Negri, allenati dal magnifico Fulvio Bernardini.

di Leonardo Ciccarelli

Crampi Sportivi

Lo sport raccontato dal divano, Zinedine Zidane e Dennis Rodman a cena dal professor Heidegger.

Latest posts by Crampi Sportivi (see all)

Crampi Sportivi

Lo sport raccontato dal divano, Zinedine Zidane e Dennis Rodman a cena dal professor Heidegger.